Fox Networks Studios: il sound 3D nel cuore di Roma

  • fox_core_roma_reale
  • 1_fox_core_roma_render
  • fox_crime_reale
  • fox_crime_render
  • 1_fox_crime_reale
  • 1_fox_crime_render

Fox Networks Studios: il sound 3D nel cuore di Roma

La realizzazione dei nuovi studi di Fox Networks Group Italia, una vera e propria “domus” nel centro di Roma, rappresenta uno dei progetti più innovativi e stimolanti di cui siamo stati artefici e testimoni!

Il brief

Il concepimento di una delle facilities europee più all’avanguardia nel mondo del broadcast è cominciata ufficialmente nel 2017 con un brief a dir poco “sfidante”. La progettazione per la costruzione dell’intera audio facility (isolamento e trattamento acustici, impianti), posizionata al centro di uffici open space, nonché isolamento acustico e impianti della sala server, al piano superiore, anch’essa destinata ad avere vicini. La progettazione dell’audio facility, composta da quattro sale mix (gemelle e indipendenti), due sale di registrazione e due sale di editing video, è stata interamente basata sulla tecnologia dell’Atmos Home Entertainment, il sistema di audio 3D immersivo realizzato da Dolby e destinato al mercato domestico e mobile.

Tutto nella norma (si fa per dire) se non fosse che, alla data di progettazione e costruzione degli studi, Dolby non aveva ancora rilasciato linee guida progettuali né tantomeno una procedura ufficiale per la certificazione.

Il team

L’arduo compito è stato preso in carico dal nostro team di lavoro, in collaborazione diretta con Dolby e Genelec, che ha fornito il sistema di ascolti. Per certificare le sale ancora prima di avere un percorso di certificazione stabilito, infatti, abbiamo lavorato in sinergia con l’R&D di Genelec al fine di ottenere un sistema di elettro-acustica compatibile e flessibile, in grado di far fronte alle eventuali devianze dalla futura normativa ufficiale di Dolby.

 Cecilia Torracchi e Donato Masci di Studio Sound Service hanno lavorato per noi, Proaudio Construction, per finalizzare una progettazione durata un anno.

La progettazione e la costruzione

Ottenere un sound 3D per la “domus” di Fox è stato “solo” uno degli obiettivi finali del progetto. Lungo l’intero percorso di progettazione prima e costruzione poi abbiamo posato numerose pietre miliari.

1_fox_core fox_core_studi_roma_reale

La strada che inizia con i render di Studio Sound Service e termina con la realizzazione fisica degli studi, è ricca di aneddoti, concetti, scoperte…

1_fox_crime_render 1_fox_crime_reale

Completata la fase di progettazione, iniziata nel 2017, abbiamo presentato all’AD Fox, Kathryn Fink le nostre idee per dare forma a quella che sarebbe stata la prima facility certificata Atmos Fox.

fox_crime_render fox_crime_reale

La massa necessaria a garantire l’isolamento acustico ha costituito la prima grande sfida per la realizzazione di questo concentrato di tecnologia al terzo e quarto piano di Palazzo Marignoli, un edificio di fine ‘800 nel cuore del centro storico di Roma. È stato infatti necessario realizzare un rinforzo strutturale importante. L’area dell’audio facility è stata portata fino a 800Kg/mq di portanza, mentre la sala server ora arriva a 1400Kg/mq. Quasi potrebbe atterrarci un aeroplano 🙂

fontana_di_trevi_roma

Lo scenario del progetto è il tanto esclusivo quanto off-limits Rione 1 Trevi di Roma, dove il fascino della sua fontana si combina con la complessità dell’accesso e movimento di materiali e uomini nell’area, una delle ZTL più blindate d’Europa, fulcro di manifestazioni ed eventi di ogni genere.

5_fox_roma_rione_1

La location esclusiva ha richiesto che l’approvvigionamento materiali da costruzione fosse effettuato nelle ore notturne, per raggiungere il cantiere entro le 6 del mattino; poi trasporto al piano via gru e… braccia.

Ecco perché la gru di cantiere ha ottenuto meritatamente il ruolo di attrice protagonista nella costruzione degli studi… 🙂 e così il suo pilota, Jimmy.

Fox_studios_Roma

I materiali destinati alle sale Fox, infatti, hanno goduto di una vista unica su Roma, grazie al necessario pre-stoccaggio in… “alta quota”. La copertura di Palazzo Marignoli ci ha regalato un “attico” dalla vista privilegiata, con uno scorcio mozzafiato sulle meraviglie di Roma.

fox_studios_roma_depot

27

Un ruolo da protagonisti, sin dalle fasi iniziali di questo imponente progetto, lo hanno avuto Maurizio Raffaeli (Director Broadcast Operations), Giulio del Prato e Stefano Maccarelli (Senior Sound Engineers) e han “chiuso” la fase progettuale, definendo la dislocazione finale delle sale “gemelle” degli studi, sui progetti di Studio Sound Service.

fox_studios_rooms

L’imponenza del progetto è dovuta anche dalla forza lavoro che è stata messa in gioco. Le risorse di cantiere hanno dovuto mettere in conto una considerevole quantità di adesivi “Fox”, necessari ad identificare il nostro team durante le operazioni di ristrutturazione dell’intero palazzo.

fox_stickers_building_site

Completato l’intervento di rinforzo dell’edificio, ecco che gli embrioni delle sale di ripresa e di regia hanno preso forma.

12

L’isolamento acustico è stato garantito da pareti costruite in Lecablocco e pavimentazioni flottanti in gettata su cassero, a sua volta poggiato su una griglia di elastomeri, correttamente distanziati tra loro.

elastomero

Il fascino emanato da questi cubetti di elastomero (l’elastomero, in diverse forme, è un po’ l’anima dell’isolamento acustico) è stato superato solo dalla precisione con cui sono stati posizionati, in funzione della massa da sostenere e del raggiungimento di una performance “smorzante” ottimale.

griglia_elastomero

elastomer_grid

Durante la progettazione e la costruzione del progetto, una spada di Damocle pendeva sulle nostre teste. O meglio, pendeva dal soffitto del piano sottostante l’audio facility! Un corpo illuminante di 500 Kg in cristallo (di proprietà di un celebre inquilino “meloso” che non possiamo ancora citare) si trova esattamente in posizione critica: praticamente al fulcro della croce che divide il fronte, dotato di subwoofer, delle quattro regie… La sfida nella sfida è stata quella di non far mai vibrare il prezioso lampadario al piano di sotto. Sfida accettata… e vinta!

on_site_office

ufficio_in_cantiere_fox_roma

Ogni fase della costruzione è stata supervisionata, in loco, ogni giorno. Nel nostro ufficio di cantiere (nella foto sopra), Francesca, in qualità di project manager d’area e il nostro responsabile dei lavori Sam Costa hanno migrato la vita d’ufficio all’interno dell’immenso cantiere che avrebbe dato vita agli studi Fox.

42

Per la costruzione di un’opera di tale portata, tutto è stato minuziosamente pianificato e calibrato, grazie a riunioni di coordinamento quotidiane direttamente in cantiere, dall’inizio alla fine del progetto…

fox_roma_coordinamento

…a una Gantt chart tenuta sotto spasmodico controllo dal nostro direttore di cantiere Sam

sam_costa_fox_roma

… e al lavoro di squadra portato avanti direttamente con Fox (con il prezioso supporto di CBRE per il project management generale, Sabrina Quagliani e Valeria Guzzo), uno dei Clienti maggiormente coinvolti e partecipativi che ricordiamo di avere avuto!

39

In tutto questo, non è mancata la necessità di risolvere in modo empirico ed efficace gli imprevisti di cantiere a lavoro in corso. Proprio come i carotaggi necessari a far comunicare la sala apparati con gli studi. Un’imponente quantità di segnali ha dovuto attraversare l’audio facility (unico punto di intersezione fra il terzo e quarto piano, i due dedicati a Fox), dalla sala server per poi essere distribuite all’interno della struttura.

carotaggio_fox_roma

…anche il Teorema di Pitagora è tornato in voga!

teorema_di_pitagora

Dopo le fatiche della progettazione – qui sotto vi mostriamo un dettaglio del progetto della “shell” che conterrà tutti gli impianti, compreso quello del gas Novec, il gas di ultima generazione, completamente atossico, utilizzato per lo spegnimento d’incendi – la costruzione ha cominciato a svelare le forme delle sale.

fox_roma_shell

Nella foto sotto, si possono già notare le geometrie della sala server al netto dell’isolamento acustico.

sala_server

Dopo la costruzione di pareti e contropareti in stratigrafia…

stratigrafia_fox_roma

…e una volta completato l’isolamento acustico…

71

… gli impianti sono entrati in scena, o meglio, sono entrati nella sala server.

I punti tracciati al suolo, che riempiono la stanza di pois rossi, rappresentano i punti “intoccabili” sui quali sarà ancorato il pavimento flottante.

impianti_sala_server_fox_roma

Un piccolo “Trivia” sulla sala server della Fox: ad oggi, è una delle poche a godere di luce naturale.

luce_naturale_fox_roma

Questo grazie alle finestre che si affacciano sulle meraviglie nascoste nel pieno centro di Roma, come la Chiesa di San Silvestro in Capite.

san_silvestro_fox_roma

Man mano che il progetto seguiva il suo corso, le sale hanno preso forma e hanno ricevuto i loro nomi ufficiali.

piantina_fox_studios_roma

Il tutto mentre una mole immensa di materiale da costruzione, arredi ed equipment veniva trasportata e trasferita all’interno degli studi.

trasporto_materiale_fox_roma

La gru, controllata dal fidato operatore Jimmy, ha portato su di tutto… Intere motrici di lana di roccia, le macchine destinate alla sala server, infissi, mobili…

La movimentazione dei materiali è stato un fattore importante che ha influito sulla gestione delle tempistiche del progetto. Lo scarico, lo stoccaggio in copertura del palazzo e il trasferimento all’interno degli studi in allestimento… tutta la logistica è stato coordinata alla perfezione, grazie anche alla collaborazione del nostro team con l’impresa dell’Ing. Enrico Pasqualucci, il responsabile dei lavori per tutto l’edificio: in cantiere, per loro e con noi, Andrea Giannitelli.

72

scarico_materiale_fox_roma

Lo scarico del materiale nella corte interna.

sala_server_pavimento_flottante

La sala server e la pavimentazione flottante nella sua fase finale di realizzazione.

macchine_sala_server

Il trasferimento delle macchine al piano.

65

La sala server completa di macchine.

75

La forza lavoro all’opera per lo spostamento dei macchinari.

Chilometri di cablaggi firmati Cablo Custom, migliaia di viti e settimane di lavoro ininterrotto hanno dato vita al fascino funzionale ed estetico di questi studi, per i quali ogni dettaglio è stato pensato alla perfezione.

cablaggi_cablo_custom_fox_roma

Pavimenti_fox_studios_roma

La scelta dei parquet e l’assegnazione alle sale.

parquet_sale_fox_roma

La scelta dei parquet e l’assegnazione alle sale.

L’ultima fase dell’isolamento acustico è stata l’installazione dei silenziatori, dei veri e propri frangiflutti d’aria, indispensabili per un isolamento ottimale.

silenziatori_trattamento_acustico

Al termine dei lavori è stato registrato un “un silenzio da 16dB”. L’inquinamento acustico nelle sale di ripresa, infatti, è stato misurato a 16dB, quando normalmente il rumore di fondo di qualunque stanza, in silenzio, è di 30dB.

Completato l’isolamento, ha avuto inizio la costruzione del trattamento acustico, firmato da Studio Sound Service.

Tutto è stato pensato secondo un design “tailor-made”, compresa la scelta e la costruzione delle porte fonoisolanti e tagliafuoco.

porte_fonoisolanti_fox_roma

Come sempre, la perfezione tecnica è andata a braccetto con la ricerca estetica per portare il “bello stile italiano” all’interno della “domus” di Fox.

estetica_studi_fox_roma

96

Il riempimento con la fibra di poliestere ha sancito il completamento della struttura delle sale, che di lì a breve sarebbero state allestite come da rendering approvati dall’AD di Fox.

cablo_custom_cablaggi

Dai cablaggi alle console, tutto è stato customizzato e calcolato millimetricamente, grazie al lavoro del nostro Maurizio “Ringhio” Menghini.

maurizio_ringhio_menghini

console_custom_fox_roma_mc2lab

Ecco una delle sei console, totalmente custom per la “domus” romana di Fox, progettate da Studio Sound Service e prodotte per noi da MC2Lab di Matteo Caldarola.

103

Gli ultimi accorgimenti estetici delle sale vengono completati da elementi di falegnameria e… Luci, in Corian. All’interno di queste sale, infatti, l’estetica è funzionale all’acustica e niente è lasciato al caso, compreso il “vestito” cucito su misura per “brandizzare” gli studi.

106

La sala Fox Core completata dagli elementi di falegnameria.

fox_roma_studios_ultimati

110

Nella foto sopra, ecco l’outfit della sala completa, operativa sin da subito con le sale di ripresa. Ogni regia, infatti, regia può funzionare indipendentemente con ognuna delle due sale di ripresa perché tutto via IP, talk-back e video-back.

recording_room_fox_roma

precommissiong_dolby_fox_roma

Ecco lo scatto nel giorno del pre-commissioning, con John Johnson di HHB-Scrubs, per il completamento di questi fantastici studi.

Nel corso dei due anni di lavoro, in cui noi di Proaudio Construction abbiamo superato ogni tipo sfida insieme al nostro team. Un vero e proprio lavoro di squadra che ha richiesto competenza, coordinamento e… motivazione!

sam_costa_fox_roma_supervisor

“Motivation”

Dopo enormi sforzi logistici e di progettazione, è arrivata la più grande soddisfazione: vedere completati i primi studi Dolby Atmos Home Entertainment, costruiti nel pieno centro di Roma. Tutto è pronto e operativo per andare… “on air”.

fox_roma_on_air

Grazie a questi studi, Fox proseguirà la sua operazione di sound branding, portando l’Atmos in ogni casa e in ogni device!

Ecco tutti gli altri articoli della press release:

 

Engagehttp://bit.ly/2FLPo2M

Audiofaderhttp://bit.ly/2HVhiN3

Fixinghttp://bit.ly/2CR2rPB

Categoria
Facility Audio Video

SIAMO PRONTI A REALIZZARE LA TUA SOLUZIONE, SCRIVICI

Nome e Cognome
Azienda e settore
Email
Telefono
Oggetto della richiesta
Scrivi la tua richiesta
Se lo desideri, puoi allegare planimetrie o ciò che credi sia utile alla valutazione del progetto